I PRINCIPI DELLA NATUROPATIA

I PRINCIPI DELLA NATUROPATIA

Naturopatia: una professione sanitaria che enfatizza la prevenzione, il trattamento e la salute ottimale attraverso l’uso di metodi terapeutici e modalità che incoraggiano il “processo di guarigione” (Vis Medicatrix NATURAE) riconosciuta dall’ O.M.S. standart per la formazione in medicina tradizionale/complementare e alternative – Benchmarks for training in Naturophaty (2010).  La naturopatia si basa sul sostenere il lato naturale dell’essere umano, dando credito e spazio a questo lato, perché proprio in esso si celano le risorse nascoste, ancestrali e quindi vitali dell’uomo.

Dal punto di vista del naturopata, la malattia è considerata l’espressione di una disarmonia, di uno squilibrio delle forze interiori, mentre il sintomo è il segnale psicofisico di questo disordine. Interpretando il linguaggio del sintomo è possibile capire il senso, l’origine della malattia e individuare quello che manca per star bene davvero; così si può trovare il percorso per ristabilire l’equilibrio, ossia lo stato di benessere.

Il naturopata, operatore del benessere, consiglia un corretto stile alimentare e igienico, esercizi e tecniche di rilassamento e di respirazione, fitoterapici, rimedi floreali, oligoelementi e meditazione. Si avvale di tecniche manuali quali riflessologia plantare, riflesso stimolazione drenante ed energetico.

Il naturopata sostiene un percorso formativo di 3 anni, durante il quale studia e sostiene esami di biologia, chimica, anatomia, fisiologia e apprende le tecniche precedentemente descritte. 

Il naturopata è un operatore non medico, non formula diagnosi e non interferisce sulle prescrizione dei farmaci e dei rimedi dati dai medici. Non rilascia ricette; fornisce consigli su come utilizzare al meglio i rimedi naturali ritenuti più idonei per il miglioramento del proprio benessere psico fisico.