COSA LEGGIAMO NELL’IRIDE…

COSA LEGGIAMO NELL’IRIDE…

Procedendo dalla pupilla verso la periferia dell’iride, si attraversano zone la cui successione rappresenta il completo ciclo dei processi vitali che avvengono nell’organismo.

Queste zone sono:

1. Orlo pupillare: rappresenta la funzionalità nervosa in senso lato; il rapporto personale con l’ambiente e l’energia vitale.

2. Zona gastrica: il cibo scelto viene digerito e scomposto in frammenti più piccoli, adatti per essere assorbiti attraverso l’intestino. Dal punto di vista psichico rappresenta la capacità di digerire le difficoltà della vita.

3. Zona intestinale: il cibo digerito viene ulteriormente elaborato e assimilato, cioè introdotto nel sangue attraverso la parete intestinale: dal punto di vista psichico ciò corrisponde all’intelligenza pratica, in quanto capacità di selezionare e fare proprie nuove esperienze.

4. Collaretto: corrisponde all’equilibrio neurovegetativo, alla regolazione dell’organismo attraverso i due sistemi nervosi contrapposti del simpatico e parasimpatico. Dal punto di vista psichico rappresenta l’equilibrio comportamentale ed emotivo, la capacità di socializzare.

6. Zona organi: contiene la rappresentazione degli organi addetti alla regolazione dell’attività termodinamica del corpo.

7. Zona linfatica: rappresenta lo spazio intercellulare, dove iniziano a depositarsi le scorie provenienti dal metabolismo cellulare: da qui si dipartono le vie linfatiche; se le cellule producono un eccesso di scorie le vie linfatiche un intoppo, questa zona diventa un vero e proprio deposito di immondizie. Dal punto di vista organico, l’anello linfatico rappresenta la capacità di eliminare le scorie attraverso gli emuntori disponibili: feci, urine, sudore, respirazione. Dal punto di vista psichico, tale capacità si manifesta nella possibilità di eliminare facilmente dalla mente le esperienze spiacevoli o morbose.

8. Zona cutanea: tale zona comprende gli organi che derivano dal foglietto embrionale ectodermico, ovvero la pelle e il cervello. Se la zona si scurisce o si opacizza, vi è in atto un accumulo di scorie che non vengono ben eliminate attraverso la pelle. Il cervello è un organo che ha la stessa origine ectodermica della pelle; la sua forma ricorda quella dell’intestino e in effetti il cervello elabora e assimila le emozioni e i pensieri come l’intestino fa con gli alimenti. Alterazioni della regione cerebrale indicano sia processi organici, sia alterazioni psichiche connesse con la difficoltà di “metabolizzare” emozioni e pensieri. Il significato psichico di questa zona è la capacità di liberarsi di emozioni negative, ottimismo, apertura senza preconcetti alla vita.